IL CAFFE’, inedito di Sandra Evangelisti

23706_1322504196023_4209944_n

Il segreto
è non essere egoista.
Non avere oggetti da portare in borsetta.
Il segreto è il sogno da abbracciare ogni ora,
bacio della buona notte sussurrato in silenzio.
Così lui è il vento che passa
e va dove non sa,
accende fuochi nascosti, usa moti leggeri
dell’anima come inno alla vita.
Il segreto è in questo sole nato da poco
sempre in salita.
Lui è respiro: non puoi toglierlo all’aria.
Sarai sua sulle ali di una musica
mentre fiorisci leggera.

*
Perché ti guardo così?
Non sono io la Fata Turchina e tu non sei più Pinocchio.
Abbiamo una vita.
Non torneremo indietro,
ma fare finta di niente
non è possibile.
Allora buttiamoci in questo giardino di miele
e latte e baciamoci come bambini,
lecchiamo le nostre ferite
e culliamo lo spirito. Sarà vita e gioco
insieme.

*
Vivere senza i tuoi baci e le tue carezze,
mi fa sentire una tazzina di caffè
senza aroma.

Sandra Evangelisti (inedito)

Annunci

2 commenti

Archiviato in poesia versi

2 risposte a “IL CAFFE’, inedito di Sandra Evangelisti

  1. Giorgio Linguaglossa

    cara Sandra, hai raggiunto una leggerezza ragguardevole in questi versi, l’impiego dell’immagine quale correlativo oggettivo è un risultato importante… è da qui che bisogna ripartire: dall’immagine, una poesia senza immagini è come una casa senza finestre, è cieca, non può comunicare, e resta ombelicale. Chi non capisce questo semplice assunto non ha capito niente della migliore poesia del Novecento, chi crede che la poesia sia sfogo, dimostra di non saper scrivere poesia, tanto più se scrive poematologia di lunghezza inarrivabile. Non bisogna confondere la poesia con la corsa alla maratona.

    • sandra evangelisti

      Grazie per il commento, Giorgio e benvenuto nel mio piccolo spazio di sognatrice. Buon Natale!