Due poesie inedite di Sandra Evangelisti

LA PRESENZA DI ÈRATO

poesiaSono seduta alla fermata dell’autobus
aspettando , come “Godot”,
che si sveli la Sfinge
che presiede il destino
della creatura abbandonata
al trascorrere
di giorni vuoti e infiammati
e devoti e misantropi.
Seduta sul vortice
di un tempo non suo.
Ogni tanto suono una nota
e ne ascolto il battito.

View original post 300 altre parole

Annunci

Commenti disabilitati su Due poesie inedite di Sandra Evangelisti

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.