UNA POESIA INEDITA DI SANDRA EVANGELISTI

E’ come un tuffo in un’altra posizione
da cielo a terra
violento
non composto
e dalla terra la speranza
di quel filo di luce
a cui aggrapparsi

Così d’un tratto
Senza più niente
del passato
In una tenda.

E loro?
Ho perso tutto
L’amore possibile
inghiottito da un boato.

E sono qui, vivo.
Chissà perché,
proprio io
Una preghiera flebile
arrivi
laddove
non è dato.

E’ una parentesi,
questa terrena,
e poi vi rivedrò.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “UNA POESIA INEDITA DI SANDRA EVANGELISTI

  1. mafiza@libero.it

    Terribilmente bella!!! grazie Sandra mfilippa